giovedì 8 giugno 2017

COMPLEANNO DEGUSTAZIONE!

E finalmente è giunto il momento di utilizzare un bellissimo regalo ricevuto dai nostri 
A M I C I
in occasione del nostro 40mo anniversario di matrimonio.
Oggi è il mio compleanno e decidiamo che sia giunta l'ora di questa 
"ESPERIENZA DI DEGUSTAZIONE!"


Ci informiamo prontamente in rete per cercare almeno di intuire cio' che i nostri amici hanno pensato per noi: quello che troviamo è qui.
Partiamo alla scoperta della nostra serata e , come promette il menu regalo, ci prepariamo al viaggio nel mondo culinario di Terry Giacomello.
Oltre la porta ...
Un ambiente soft, musica jazz in sottofondo, luci soffuse e "candele d'autore" sul tavolo, una boccia di cristallo con calla bianca! Tovaglie immacolate: la Patron Francesca Poli e la giovane stagista ci scostano le sedie e stendono i tovaglioli sulle nostre ginocchia. Ci guardiamo intorno: arte moderna alle pareti e su un maestoso "cavalletto da pittore" ... ben usato troneggia un ritratto in b/n, colori materici alle pareti.
Subito dopo l'acqua arrivano le prime coccole dalla cucina:

CRAKERS accompagnati da fialette di OLIO DI PROSCIUTTO RANCIDO

GRISSINI  ALL'OLIO E.V.O.
e
AL BURRO

FOCACCIA e CIPS DI TAPIOCA


PANINI MIGNON

BENVENUTO DALLA CUCINA: cips  di ALGA CON RISO SOFFIATO
il tutto accompagnato da un calice di FRANCIACORTA!
 Partiamo con i PRIMI :

TAGLIOLINI DI BIANCO D'UOVO, IL SUO ROSSO
CREMA DI PARMIGIANO REGGIANO
CAVIALE DI TARTUFO NERO

SFOGLIA DI MALTO TOSTATO
TRIPPA DI BACCALA'
RIBES ROSSO E BURRATA


TAGLIATA DI GAMBERO,PINOLI
DENTE DI SOMMACCO
Continuiamo con ...

doppio filetto di sogliola con caviale di merluzzo al peperoncino piccante
alga e cuori di lattuga di mare grigliati!


E ...
COCCOLE FINALI !



Non ci siamo fatti scappare poi una visita alla cantina che ... M E R I T A!!!


Volendo si puo' utilizzare questo spazio cantina per una degustazione mirata e ... ancora, se possibile, più intima e SPECIALE!!!

Abbinati alla degustazione altri tre calici di vino: uno CHARDONNAIT Veneto, un PINOT GRIGIO e un SAUTERNS che accompagna i dolci.

Enjoy!

martedì 6 giugno 2017

PANE AL BASILICO


B A S I L I C O!
Si, quello in vaso , che ognuno di noi vuole sul balcone e sul davanzale come segno dell'estate!
Profumo e consistenza della stagione estiva che si palesa nei pomodori, nell'insalata, nella pasta, nel pesto e ... chi più ne ha, piu' ne metta!

Il basilico è il re dell’estate tra le piante aromatiche da utilizzare in cucina, è diventato un ingrediente tipico della cucina italiana e spopola negli orti delle regioni mediterranee ma non sapevo che questa pianta aromatica è originaria dell’India.
Ecco perché il basilico è davvero il re degli orti e della bella stagione: il suo nome deriva infatti dal latino “basilicum” e dal greco “basilikon phyton” che significa “pianta regale e maestosa”. 
Inoltre non dimentichiamo che “basileus” significa re.
Già nell’antichità gli usi del basilico andavano oltre quelli culinari. Infatti veniva impiegato per creare profumi oltre che come rimedio curativo.
 Scopro quali sono le proprietà del basilico, i suoi usi attuali e come coltivarlo.
Proprietà del basilico:
Il basilico è ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, utili per proteggere il corpo dall’invecchiamento e per contrastare l’azione dei radicali liberi. La scienza nel corso del tempo ha approfondito le proprietà benefiche del basilico che sono soprattutto antinfiammatorie e antibatteriche.
Inoltre il basilico favorisce la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco. Perché mantenga al meglio il proprio contenuto vitaminico, il consiglio è di consumare il basilico a crudo, come aggiunta alle insalate o nella preparazione del pesto.
La tradizione popolare lega il basilico a quei rimedi naturali in grado di rendere vivace la mente e di donare buonumore. Il segreto del potere benefico del basilico da questo punto di vista sarebbe soprattutto nel suo colore brillante e nel suo profumo. È inoltre considerato un tonico per il sistema nervoso e per la mente, in particolare in caso di stress, di stanchezza e di affaticamento.

Valori nutrizionali e calorie del basilico:
Secondo le tabelle del Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, 100 grammi di basilico contengono, tra l’altro, 26 mg di vitamina C, 300 mg di potassio, 250 mg di calcio, 37 mg di fosforo e apportano al nostro organismo 39 calorie. Il basilico è composto per circa il 92% da acqua e contiene una piccola parte di proteine. Contiene anche vitamina A e vitamine del gruppo B.

Usi del basilico:
La preparazione più famosa a base di basilico è il pesto. Il pesto alla genovese infatti lo vede protagonista insieme all’olio extravergine e ai pinoli nella realizzazione di una salsa che di solito usiamo per condire la pasta ma che va benissimo anche come ingrediente da spalmare sul pane o per farcire la pizza, come nel caso della nostra pizza green al pesto di basilico fatto in casa.
Ma ecco una nuova versione di un pesto leggero  che declino con un panino SPECIALE!


INGREDIENTI:
10 g di foglie di basilico fresco
500 g di farina Manitoba
6 g di sale
 mezzo cubetto di lievito fresco
un cucchiaino di zucchero
260 g di acqua tiepida
10 g di olio e.v.o.

CHE FARE:
preparo una sorta di pesto tritando le foglie di basilico raccolte presto presto la mattina, con 110 ml d'acqua. Sciolgo il lievito con un cucchiaio di zucchero in 140 ml di acqua tiepida.
Metto nella planetaria la farina, l'acqua con il lievito sciolto, il pesto leggero di basilico e il sale. Amalgamo molto bene gli ingredienti.
Unisco l'olio extravergine d'oliva e continuo la lavorazione fino al completo assorbimento.
Lavoro fuori dalla planetaria ancora per una decina di minuti e pongo il composto a palla a lievitare a campana per circa 30' ed oltre, fino a che il composto non è raddoppiato.
Formo poi un salametto e lo divido in monopezzi da circa 100/120 gr l'uno; ho fatto in modo che ogni bocconcino stesse in un pirottino di silicone.
Li ho segnati a croce con una lametta e li ho lasciati in forno caldo a lievitare ancora per circa 30'/40'.
Li ho cotti in forno caldo a 200°C  per circa 20'.
Li ho sformati su una gratella e li ho lasciati asciugare in forno spento per una decina di minuti.
Sano pani saporiti, in formato mignon e quindi adatti a usi diversi.
Ottimi accompagnati con ingredienti freschi e nostrani!

Bon Appetit!