lunedì 23 febbraio 2015

Sablèe al Parmigiano e pate'


piu' che altro per mangiare il patè e pasticciare un po' in cucina con gli stampini dei biscotti, che mi fanno moooooolta libidine!!!

"Pate' di fegato"
&
Biscotti  sablèe al Parmigiano
Tanto per incominciare!



Ingredienti per circa 20/30 BISCOTTI

gr. 75 di burro morbido
gr. 75 di Parmigiano reggiano
gr. 75 di farina (ho usato quella di farro)
1 uovo (solo il tuorlo)
noce moscata
sale e pepe

CHE FARE:

Mescolo il parmigiano con la farina, un pizzico di sale e pepe e una grattatina di noce moscata.
Aggiungo il burro morbido e amalgamo il tutto nella planetaria, aggiungo il tuorlo d'uovo che ho precedentemente rassodato, sbucciato e raffreddato e impasto come una pasta frolla, lavorandolo velocemente.
Formo un panetto e lo lascio riposare in frigorifero, avvolto da pellicola, per 30 minuti.
Metto il panetto tra due fogli di carta da forno e con il mattarello lo stendo a uno spessore di 3 mm.
Lo ritaglio con le mie formine preferite: quelle con gli stampini! Pongo in una teglia foderata di carta da forno e metto  in forno già caldo a 180° per 10 minuti (non di più, devono essere leggermente coloriti)per non rendere amaro il gusto del Parmigiano!
Sono troppo belli in accompagnamento con il pate' che faccio per la prima volta data la quantita' di coratella che l'agnello prevede (ovviamente esperimento pasquale!)


Bon Appetit!

CORONA DI RISO ... ALL'IMPERIALE!



Che fare con un bel riso basmati profumato, la "verdurata" ... poca perche' gia' consumata e delle belle code di gambero fresche fresche di pescheria??? Nessun dubbio: una bella  corona di riso! Mancano i gamberoni imperiali ma, poco importa perchè il risultato è un bel piatto sano, senza formaggio per chi , in questo periodo è reduce dalle influenze che promanano il virus dello "squaraus" ... (lessico familiare permettendo!), ricco di proteine leggere che solo il riso ed il pesce sanno dare, senza gonfiori di stomaco e di facile digestione.
Andiamo a prepararlo!

per la corona:
stampo a ciambella scanalato abbondantemente unto con il grasso preferito e permesso, infarinato con rimacinata di semola o pangrattato.
300 g di riso basmati bollito con una foglia di alloro e sale
verdure miste a piacere saltate brevemente nel wok con olio e.v.o.
150 g di mazzancolle fresche o gamberoni o quanto la pescheria di fiducia ,mette a disposizione, saltate in padella con un goccio di prosecco o vino bianco, sgusciate e private del budellino nero.

che fare: mescolo al riso lessato e scolato le verdure insaporite e 50 g di mazzancolle gia' pulite.
Posiziono le mazzancolle pulite ed eviscerate adistanza regolare sul fondo dello stampo ad anello.
Stendo il composto nello stampo e a meta' livello finisco di disporre le mazzancolle. Ricopro con il riso restante.
Pongo in forno già riscaldato una ciotola con acqua che contenga perfettamente lo stampo ad anello e cuocio il mio bagnomaria a 250°C per 45'.
Quando sopra vedo formarsi una bella crosticina dorata, il mio anello è pronto: sforno e capovolgo lo stampo ad anello su un piatto di portata che possa andare in tavola!
Et voila', se tutto è andato come deve, la mia corona di riso è pronta da gustare immediatamente!

Bon Appetit!

PATE' IN CROSTA


TEMPO D'INVERNO, TEMPO DI BRODI, DI BOLLITI FUMANTI ED AROMATICI ...
ma si sa che spesso un buon brodo sacrifica un po' la carne che, dopo averla gustata con senape, mostarde e salsine, diventa ahimè la cenerentola del frigo.
Che fare allora? Imperativo: non sprecare!
Ecco allora l'idea di comporre un polpettone gustoso chiuso in un guscio croccante di pasta brisèe moderatamente salata.


INGREDIENTI per uno stampo da plumcake classico:

carni lessate anche miste debitamente sgrassate
cio' che rimane della lingua lessata, del cotechino o salamelle che hanno completato il bollito
2 fette di pancarre' senza crosta ammollate nel latte e strizzate
1 uovo intero
50 g di Parmigiano grattugiato o altri formaggi in frigo

500 g di pasta brisèe (la mia ricetta è qui)

che fare: trito nel mixer la carne a pezzi, il pane ammollato nel latte e strizzato, l'uovo, il formaggio e aggiungo erbe e profumi a piacere.
Raccolgo l'impasto ottenuto e lo modello a salametto con le mani.
Stendo la brisèe in uno strato sottile e lo accomodo nello stampo da plumcake. Io uso quello di silicone che non richiede carta forno ma se non lo si possiede occorre sagomare la carta forno a foderare lo stampo e quindi adattare la pasta brisèe.
Stendo il salametto di ripieno nel guscio e predispongo un coperchio di pasta brisèe saldandolo bene con i bordi e praticandovi sopra due fori. Non sono solo di bellezza, servono anche come camini per la fuoriuscita del vapore che si formerà all'interno con la cottura dell'impasto delle carni!
Abbellisco con i ritagli di pasta.
Pennello poi la superficie con un uovo sbattuto.
Inforno a 200°C , con forno ventilato preriscaldato e cuocio per 25' / 30' fino a che non risulta ben dorato.
Servo a fette appena comincia a raffreddarsi.

Bon Appetit!

COMPLEANNI!




La solita crostata di frutta
Certo ma ogni volta con qualche novita' per stuzzicare la "voglia" di goloserie!


E perche' no, un bel pan di spagna con caramelle e frutta: un pizzico di goloseria ... un po' di salute e tanto, tanto amore!

BUON COMPLEANNO!

domenica 22 febbraio 2015

NUOVI, I FAGOTTINI di MARE


 ... per non perdere
la voglia di spignattare!
Ricettina crespelle classica con un ripieno da ... mare!
Ideale per problemi dopoinfluenza con necessita' di cibo chic ma non troppo pesante ed arricchito: proprio per tirarsi  su.
INGREDIENTI PER 4 PAX:
per le CRESPELLE
110 g di latte
50 g farina
1 uovo
sale e burro per padellina
per il RIPIENO:
180 g tonno sott'olio
150 g pomodoro maturo ma sodo
40 g burro
30 g di bottarga grattugiata
1 uovo
1 cucchiaiata di pangrattato

che fare:
preparo le CRESPELLE impastastando l'uovo con 50 g di farina e 110 g di latte fresco fatto scendere  a filo per non formare grumi nell'impasto, aggiungo il sale.
Lascio riposare una trentina di minuti in frigo.
Preparo le crespelle con la padellina di ferro appena unta con il burro che verso poi, appena appena fuso, nell'impasto. Le separo con carta forno in attesa del ripieno.

preparo il RIPIENO:faccio sgocciolare il tonno e lo trito con qualche fogliolina di prezzemolo.
Raccolgo in una ciotola e aggiungo il pomodoro  ridotto in dadolata fine, lego il tutto con l'uovo e aromatizzo a piacere. Amalgamo infine il pangrattato, un pizzico di sale e una macinatina di pepe.

Con il composto spalmo le crespelle e le raccolgo a fagottino legandole con un filo di erba cipollina.
Imburro leggermente una pirofila o vi stendo un filo d'olio, dispongo le crespelle accostando i fagottini. Pennello con burro fuso e cospargo con bottarga  grattugiata.

Passo in forno per 15' a 200°C ... ne sento gia' il profumo! Aggiungo ancora una grattatina di bottarga ... a completare il profumo di mare!

Bon Appetit!

Baby shower ... in rosa!

Anche per me, la prima volta!
Mutuata dall'America un'idea di festa, a sorpresa, per un'amica che presto  sarà mamma di una femminuccia!
Ecco quindi la mia torta di "pannolini" ...


Oltre alle solite"palle"


super richieste per il buffet, ecco una piccolissima idea per una sfoglia leggera e croccante che sveli un cuore di formaggio tenero e delicato, in tema con la festa!


e per chiudere in dolcezza ma con una sorpresa di gusto??!
Le 
PEPITE DI PARMIGIANO


BOCCONCINI DI PARMIGIANO REGGIANO 30 MESI  avvolti in un velo di cioccolato fondente al 70 % ... debitamente temperato! Ho tuffato poi i bocconcini di parmigiano per rivestirli completamente nel cioccolato. Appoggiati su carta forno e lasciati in frigo, per almeno qualche ora, si prestano ottimamente per un boccone sfizioso, un gusto diverso dal solito, assolutamente da non perdere!
Per il nostro


in rosa!

PICCOLI SFIZI in cerca di relax!


Verdure e creme royal!


Tarte Tatin renversèe ai pomodori!


Piccoli sufflèe: delizioso commubio di formaggio e uova!



Voglia di utilizzare stampini e nuovi formati per bocconi di gusto che allietino le fredde giornate di  questo inverno che non se ne vuole andare. Che fare allora? Chiudersi in cucina per cercare relax e distensione! Per me funziona sempre soprattutto quando cielo uggioso e umidore devastano le poche ore di luce utili alla nostra sopravvivenza ...

CREMINA GOLOSA:TANGERINE CURD


un pensierino goloso per una cremina da leccarsi le dita, in onore di un "cucciolo" che snobba il cioccolato!
Unha cremina golosa, spalmabile su una fetta di pane, su un crostino, su un biscotto!
Ottima farcitura per una brisèe non eccessivamente salata  o in una farcitura per biscotti con impasto sablèe, nel solito impasto per crostata ... insomma mooolto versatile!



INGREDIENTI:
1 dl di succo di mandarino o mandarancio
la buccia del mandarino o mandarancio se non trattati
150  g di zucchero di canna
4 uova
100 g di burro
1 cucchiaio abbondante di fecola di mais

che fare:
lavo molto bene gli agrumi, grattugio la buccia anche con la grattugia per formaggio.
Estraggo il succo.
Diluisco la fecola nel succo
In una  ciotola che possa andare sul fuoco mescolo il succo e la fecola, la buccia grattugiata, lo zucchero, le uova, il burro a pezzettini.
Colloco la ciotola in un pentolino con due dita d'acqua, accendo il fuoco a fiamma molto bassa: l'acqua deve fremere non bollire.
Mescolo senza smettere,per una decina di minuti , fino a quando la crema si è addensata.
Quindi verso in uno o due barattoli di vetro, chiudo e lascio raffreddare ... se ci riesco!
Anche calda, questa cremina mantiene il suo "appeal", il suo richiamo goloso. L'unico rischio: che finisca prima che si sia raffreddata!!!

Bon Appetit!